Cure Termali e Terme nel Lazio

Il Lazio è una regione storicamente nota per le sue terme e per la sua attività termale. I primi appassionati di questa disciplina furono i romani che la trasmisero alle generazioni successive fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui le acque termali vengono sfruttate per curare le patologie che affliggono la nostra salute. Le acque termali del Lazio sono di alta qualità e hanno un alto potere curativo e possono essere impiegate per diverse risolvere patologie e per trattamenti benessere e di bellezza in centri estetici termali attrezzati sotto stretto controllo da parte di personale medico esperto ed altamente qualificato.

Cure Termali alle Terme di Suio

Le Terme di Suio sono rinomate per la qualità delle sue acque, ricche di alcali, carbonati, calcio e zolfo che possono essere eccellentemente sfruttate per curare le affezioni delle vie aeree, dell'apparato genitale femminile, i reumatismi e le malattie della pelle. Le acque termali naturali che fueriscono dalla terra a temperature abbastaza alte, fra i 40° C e i 60° C si possono sfruttare effettuare i bagni termali, la fangoterapia, le inalazioni, le irrigazioni vaginali e le isufflazioni. All'interno delle Terme di Suio vi è anche un cento benessere ed estetico specializzano nei trattamenti viso e corpo, oltre ai massaggi rigenerante, rilassanti e antiage.

Cure Termali alle Terme di Cotilia

Le acque termeli delle Terme di Cotilia sono ricche di calcio, di zolfo e di alcali e sono ottimamente sfruttate per curare le affezioni delle vie respiratorie, le patologie cardiache e circolatorie, le malattie delle vie urinarie, le patologie intestinali, i reumatismi e le patologie cutanee. Le acque termeli delle Terme di Cotilia sgorgano fredde e sono usate per la fangoterapia, la balneoterapia, le cure idropiniche e inalatorie. Nel centro termale si pratica anche la riabilitazione post traumatica, postoperatoria e la fisioterapia abbinata alla idrokinesiterapia.

Cure Termali alle Terme di Pompeo

Le acque termali delle terme di Pompeo di calcio, di bicarbonato e di zolfo, elementi chimici indispensabili per curare efficacemente le affezioni e le patologie delle vie aeree, del cuore e della circolazione, le malattie dell'apparato urinario, dell'apparato intestinale, i reumatismi e le patologie cutanee. Queste acque termali sono ottime per praticare la fangoterapia, la balneoterapia e le cure idropiniche. Un centro benessere attrezzato all'interno della struttura termale consente di seguire cicli di riabilitazione e di trattamenti estetici e di trattamenti di bellezza, al fine di unire le cure al benessere psicofisico.

Cure Termali alle Terme di Fiuggi

Le acque termali delle Terme di Fiuggi curano le malattie urinarie e circolatorie grazie alle capacità terapeutiche e curative delle acque oligominerali radioattive che sgorgano dalle sue fonti. Le cure idropiniche praticate alle Terme di Fiuggi si rivelano particolarmente efficaci contro la gotta, artriti e nella prevenzioni dei calcoli. Un ciclo di cura efficace per questo tipo di patrologie ed affezioni non può e non deve essere inferiore alle due settimane di trattamenti termali.

Cure Termali alle Terme della Fonte Ceciliana

La Fonte Ceciliana è una sorgente termale che fa scaturire dalla terra acqua oligominerale, ottima per la cura delle malattie delle vie urinarie e del sistema circolatorio. Quest'acqua stimola la diuresi, cura la gotta e previene i calcoli ai reni. La cura idropinica si rivela molto efficace grazie a questa acqua che sgorga da una fonte ricavata dalla roccia calcarea dagli antichi romani.

Cure Termali alle Terme delle Antiche Fonti Cottorella

Le Antiche Fonti di Cottorella hanno un'acqua ricca di alcali e calcio che si rivela molto efficace nella cura delle patologie cardiache e vascolari e nelle affezioni intestinali.. Quando le acque termali di questa sorgente vengono ingerite sotto forma di bibita danno molti benefici alle malattie del fegato e a quelle dell'apparato digerente.

Cure Termali alle Terme delle Acque Albule

Le acque della sorgente termale delle Terme Acque Albule, grazie alla sua composizione chimica ricca di zolfo e carbonio, si prestano alla cure delle patologie delle vie aeree, delle patologie cardiache e delle patologie circolatorie, delle malattie dell'apparato genitale femminile, delle affezioni intestinale, dei reumatismi e delle malattie cutanee. Questa acqua medio minerale sgorga fredda e può essere usata come bibite per curare le malattie epatiche.

Cure Termali alle Terme dei Papi

Le Terme dei Papi hanno un'acqua termale ricca di zolfo, bicarbonati e alcali che la rendono eccellente nella cura delle affezioni delle vie aeree, delle patologie cardiache e circolatorie, delle malattie dell'apparato genitale femminile, nelle patologie sanguigne, nella cura dei dolori reumatici e nella cura delle malattie della pelle. Le Terme dei Papi hanno sorgenti termali che fanno sgorgare l'acqua a una temperatura variabile fra i 40° C e i 50° C e possono essere usate per la fangoterapia, nelle grotte sudatorie, per le inalazioni, gli aerosol, la cura delle bronchiti anche croniche e delle riniti e per gli idromassaggi con acqua termale.