LIFTING

Il lifting, o ritidectomia, è l'intervento di chirurgia estetica più utilizzato e serve per modellare il contorno del viso e correggere i segni più marcati dell'invecchiamento.

L'intervento è complesso. Può correggere varie imperfezioni, dalle rughe della bocca a quelle delle guance, dalla pelle rilassata e molle del collo al grasso del sottomento.

Per un intervento come il lifting del viso è consigliabile affidarsi ad un chirurgo coscienzioso. All'operazione ricorrono sopratutto donne e uomini maturi, di solito dai quarant'anni in su. Nel periodo successivo all'operazione è consigliabile eseguire massaggi linfodrenanti.
Può essere anche eseguito parzialmente in anestesia locale in day hospital o in anestesia generale con un giorno di degenza. Non esiste un'età ideale per fare il lifting.

Il momento giusto è quando se ne sente la necessità. Il lifting dona al volto una nuova freschezza e un aspetto rilassato e ringiovanito.

Un lifting "totale" è un intervento di rilievo, la cui durata può variare da tre a più ore di sala operatoria, e potrebbero necessitare una o due settimane prima che il paziente si ristabilizzi completamente. L'ottimale aspetto estetico definitivo, invece, si otterrà dopo due-tre mesi.

È importante sapere, inoltre, che se la pelle è poco elastica e ha perso tonicità a causa dell'eccessiva esposizione al sole, del fumo di sigaretta, dell'uso eccessivo di bevande alcoliche o d'altri fattori derivanti da una cattiva igiene di vita, la guarigione post-intervento sarà più lenta.



 


Dizionario Medico