KINESIOLOGIA

Se una sostanza nociva all'organismo viene tenuta in mano o posta sul corpo del paziente, i suoi muscoli risponderanno dimostrando meno vigore e forza. Valutando la resistenza dei muscoli il kinesiologo sarà in grado di valutare la funzionalità organica del paziente, essendo i muscoli collegati riflessologicamente con il resto dell'organismo.


La kinesiologia nacque nel 1964 per opera di un chiropratico americano, George Goodheart che introdusse la relazione muscolo-meridiano, grazie alla quale era convinto fosse possibile mantenere nel tempo le correzioni delle manovre chiropratiche. Stimolando opportuni punti si ottenevano, secondo Goodheart, risultati duraturi nel tempo. Dalla originaria impostazione di Goodheart, la kinesiologia è evoluta in moltissimi indirizzi, influenzati anche da tecniche orientali e terapie tradizionali. È pertanto difficile operare una sintesi approfondita che descriva ogni corrente. La kinesiologia ritiene che la salute sia determinata dall'equilibrio di tre fattori, rappresentati graficamente da un triangolo i cui lati rappresentano un determinato sistema del corpo umano. Ogni sistema è in relazione con gli altri due, li influenza e ne è influenzato. La base del triangolo è il sistema strutturale (articolazioni e muscoli, colonna vertebrale, piedi e bocca), campo di applicazione dei fisiatri, dei chiropratici e degli odontoiatri. Il lato di sinistra è in relazione con il metabolismo (alimentazione e organi interni) ed è di competenza dei nutrizionisti e dei medici tradizionali. Il lato di destra è in relazione allo stato psichico ed è competenza di psichiatri e psicologi.

Per la kinesiologia è importante il concetto di equilibrio fra i vari sistemi; l'indagine ha lo scopo di stabilire la causa della disarmonia e di scoprire quel lato sia più interessato. In base a risposte neuromuscolari a opportuni stimoli, sarebbe possibile diagnosticare e curare la patologia.


Putroppo bisogna dire che molti terapeuti interpretano la kinesiologia in maniera personale o scolastica (nel senso di scuola all'interno della disciplina), facendo perdere ogni credibilità a ciò che fanno. La lista delle patologie curabili è infinita, ma anche per la kinesiologia vale la legge di guarigione totale: non esiste alcuna patologia certamente guarita dalla terapia kinesiologica.
KINESIOLOGIA

Dizionario Medico