HOLTER ECG

In medicina, l'Holter ECG (che prende il nome dal suo inventore, il Dr Norman J Holter) è uno strumento portatile in grado di monitorare l'attività elettrica del cuore per 24 o più ore.

La registrazione di lungo periodo permette di evidenziare occasionali aritmie, non identificabili durante il breve tempo di un'elettrocardiografia standard. Per pazienti con sintomi ancora più "sfuggenti", l'Holter ECG può essere usato anche per un mese o più.

Come l'elettrocardiografia classica, l'Holter ECG registra i segnali da elettrodi posizionati sul torace. Gli elettrodi, il cui numero e posizione variano con il modello(per lo più tra tre ed otto), sono connessi ad una apparecchiatura, agganciata alla cintura, che riceve e registra i segnali.

I modelli più vecchi usavano bobine o audiocassette standard (C60, C90), ed erano molto lenti; oggigiorno la registrazione avviene su memorie digitali flash, i dati sono trasferiti su computer, ed un programma effettua in automatico una prima analisi, conteggia i complessi QRS, indica la frequenza cardiaca media,massima e minima, ed evidenzia le aree che meritano una più attenta osservazione.

Gli elettrodi si posizionano su piani ossei, per minimizzare l'artefatto da attività muscolare.

Sono disponibili modelli da 24 ore o 30 giorni

Dizionario Medico