GINSENG

Il ginseng si sviluppa nell'emisfero settentrionale in Asia orientale (principalmente Corea, Cina del Nord e Siberia orientale) ed in Nord America, tipicamente nei climi più freddi. La specie vietnamita del Panax è quello più comunemente utilizzato.

L'impiego del ginseng risale a migliaia di anni fa e la sua efficacia è attestata da numerosi studi scientifici, sebbene ci siano alcune ricerche di segno opposto. Numerose sono, comunque, le sue virtù: dall 'incremento della resistenza fisica e delle capacità di recupero (ad esempio in seguito ad attività sportiva) al miglioramento della circolazione, passando per un potenziamento della memoria e della resistenza ai fattori ambientali negativi. Nel complesso riduce stress e nevrosi, migliora l'adattamento agli stimoli della vita quotidiana, potenzia il rendimento fisico e mentale, rafforza le difese immunitarie e abbassa i rischi di contrarre diverse malattie. Inoltre, può migliorare le prestazioni sessuali.

Tuttavia, esistono naturalmente anche degli effetti collaterali legati all'utilizzo del ginseng. Uno dei più frequenti è l'insonnia, l'irrequietezza e l'irritabilità (è come se si avessero i 'nervi a fior di pelle'). Specialmente se assunto assieme a una quantità elevata di sostanze stimolanti quali la caffeina si potrebbero verificare effetti collaterali dovuti a una stimolazione eccessiva del sistema nervoso. Un prolungato utilizzo di ginseng, inoltre, potrebbe generare tremori ed anomalie ormonali.

La preparazione del ginseng non può essere casalinga, infatti è reperibile in farmacia o in erboristeria sotto varie forme quali l'elisir tonico, l'estratto concentrato, liofilizzato in bustine o in vasetto. Si può trovare anche in varie preparazioni abbinato con altre erbe medicinali, o con pappa reale e rappresenta una vera sferzata d'energia e una potente difesa del sistema immunitario.
GINSENG

Dizionario Medico