FANGHI

I fanghi sono utilizzati in terapia sotto forma di impacchi. Hanno notevoli proprietà antinfiammatorie e disintossicanti, rilassano la muscolatura e favoriscono la circolazione.

La componente solida comprende generalmente una parte inorganica ed una parte organica. La componente inorganica dei fanghi è costituita principalmente da argilla, agglomerato di minerali allo stato cristallino (silicati, idrati di alluminio colloidale), sotto forma di granuli estremamente fini. Alla particolare struttura cristallina dell'argilla sono legate molte delle proprietà fisiche sopra descritte.


La componente organica comprende: microflora (batteri, alghe, diatomee, protozoi, etc.), microfauna, humus, composti humo-minerali ed altri componenti organici di diversa natura derivanti principalmente dalla fase di maturazione dei fanghi stessi o dal loro precedente utilizzo (detriti cellulari, secrezioni, etc.).

Nella componente liquida distinguiamo l'acqua contenuta nel fango vergine (acqua che impregna il fango nel giacimento di origine) dall'acqua minerale nel quale viene fatto maturare il fango. Per i fanghi sorgivi o di salsa non sussiste tale differenziazione. Le acque minerali, oltre che con i mineralizzatori, contribuiscono al processo di maturazione anche attraverso l'apporto di microorganismi ed alghe (componente organica).

Vedi anche:

FANGHI DI MARE - FANGHI DEL MAR MORTO - FANGO - FANGO TERMALE

Dizionario Medico