DIETA DRASTICA

Se ci si vuol sottoporre a una dieta drastica è meglio aspettare le prime piogge o temperature più fresche, se è vero che il rischio può essere quello di incappare in collassi e malori.

Un organismo già messo a dura prova dal caldo, infatti, non sempre riesce a sopportare un regime alimentare troppo povero perché si rischia di privarlo dei sali minerali e delle vitamine, perduti con la sudorazione. Una riduzione di 500 calorie, sopportabile in inverno, non va bene in estate, quando è meglio fermarsi a 300/400 calorie in meno. È meglio, invece approfittare della bella stagione e delle giornate più lunghe per vivere il più possibile all'aria aperta disperdendo maggiori energie con il movimento fisico e lo sport che consentono di consumare quelle calorie, ne bastano 300 al giorno, che ci possono consentire, se perse, di perdere 2 kg in un mese.





DIETA DRASTICA

Dizionario Medico