CROMOPUNTURA

La cromopuntura, chiamata anche colorpuntura è una tecnica terapeutica sviluppata in Germania agli inizi degli anni '70 dal Dott. Peter Mendel, omeopata, agopuntore, esperto di medicina cinese.

Chiamata anche "colorpuntura", è una tecnica non invasiva, attraverso la quale l'operatore non punge la pelle ma posiziona fasci di luce colorata sui punti recettori del corpo, gli stessi dell'agopuntura o dello shiatsu

Tali punti sono dislocati lungo i meridiani energetici principali della medicina tradizionale cinese.

Essi vengono stimolati mediante le vibrazioni emesse dalla luce colorata che sono di diversa frequenza a seconda del raggio dello spettro cromatico utilizzato nel trattamento.
La cromopuntura in taluni casi può esere considerata un'agopuntura leggera, poich` non provoca nessun tipo di dolore fisico,al contrario, il trattamento è piacevole e rilassante per il ricevente, e si rileva altrettanto efficace.

Per queste regioni la sua pratica è considerata molto adatta intervenendo sui bambini.

Talvolta la stimolazione viene effettuata anche sui punti dell'auricoloterapia collegati davanti all'orecchio, sui punti della reflessologia plantare collocati sotto la pianta dei piedi, sulle gengive, considerando che secondo la medicina tradizionale cinese ogni dente possiede una propria corrispondenza a livello energetico ed è collegato ad organi, visceri e relativi meridiani chiamata reflessologia dentale. Inoltre con la cromopuntura è possibile agire sui chakra per l'equilibratura ed il bilanciamento degli stessi.
Attraverso il colore esiste sempre una reazione emozionale e quindi chimica talvolta anche inconscia all' individuo.
La stimolazione del colore sulla pelle provoca una rezione diretta sul sistema nervoso, linfatico ed energetico.

L'azione della luce colorata e della vibrazione emessa porta le informazioni direttamente ai centri nervosi superiori equilibrando il sistema energetico centrale.

La gamma cromatica utilizzata nella cromopuntura classica appartiene ai 7 colori dell' iride dell'arcobaleno e dei chakra, costituiti dai 3 colori primari: rosso, giallo e blu e le mescolanze di due di essi ottenendo così i colori secondari caldi o freddi.
Cromopuntura

Dizionario Medico