CLIMATERIO FEMMINILE

Il climaterio è il momento della vita durante il quale si spegne la capacità riproduttiva, caratterizzato da molteplici sintomi e disturbi, di cui l'estinzione della funzione mestruale o menopausa, nella donna, non è che una manifestazione.

Il climaterio è più evidente nel sesso femminile, mentre negli uomini andropausa questo periodo ha limiti variabili e non si accompagna a disturbi particolarmente evidenti.
Per Climaterio - dal greco klimacter, che significa scalino - si intende invece quel lungo periodo di cambiamenti graduali, che può estendersi per 10 anni e oltre, che precede e accompagna la Menopausa.

Ogni scalino è caratterizzato da cambiamenti, alcuni clamorosi come l'alterazione del ritmo mestruale, altri più sottili come la variazione del tono dell'umore, del ritmo del sonno o del metabolismo, che solo le donne più attente riconoscono subito. Questi cambiamenti dipendono dalle graduali modificazioni della produzione ormonale a livello dell'ovaio e dai cambiamenti dei neuro-trasmettitori, cerebrali e periferici, che sono l'alfabeto biochimico tramite il quale le cellule nervose "parlano" tra loro e con il resto del corpo.
Il climaterio può dar luogo a sintomi diversi a seconda del tipo di donna, del suo patrimonio genetico, del suo stile di vita, della situazione esistenziale che sta attraversando.

Può essere una preparazione silenziosa, senza sintomi nè segni, che la donna vive cioè in pieno benessere: una realtà fortunata per circa il 30% delle donne.

La maggioranza - il 50-60% - nota qualche cambiamento, con varie caratteristiche, precise anche se ancora lievi. Solo per il 10 o 20% delle donne il climaterio può presentarsi in modo soggettivamente fastidioso e impegnativo. Ecco come riconoscere che qualcosa sta cambiando.



Climaterio

Dizionario Medico