CHIRURGIA

Dalla fine dell'800, i progressi della medicina e della tecnologia diedero impulso allo sviluppo delle varie branche della chirurgia. La possibilità di effettuare trasfusioni di sangue, le perfezionate tecniche diagnostiche, le innovazioni tecnologiche (macchina cuore-polmone, messa a punto nel 1953, che svolge le funzioni cardiopolmonari durante gli interventi sul cuore; nuovi materiali e protesi; nuove tecniche di esame della cavità addominale; utilizzo del laser) hanno permesso nel sec. XX di ottenere enormi progressi soprattutto nella chirurgia toracica, cardiovascolare, ortopedica, nella chirurgia dei trapianti e in microchirurgia.

La chirurgia comprende numerose branche, specializzate nella terapia di determinati organi e apparati. Pertanto, dalla cosiddetta chirurgia generale, si distinguono ambiti diversi, fra i quali la neurochirurgia, la cardiochirurgia, la chirurgia vascolare, la chirurgia addominale, la chirurgia ortopedica e la chirurgia plastica.

Molti elementi hanno contribuito allo sviluppo della chirurgia, come lo sviluppo dell’anatomia e della fisiologia, la scoperta della circolazione del sangue, il perfezionamento delle tecniche di microscopia, la scoperta dei raggi X e l’invenzione di apparecchiature, come gli strumenti a ultrasuoni e quelli dotati di raggio laser. La scoperta dell’anestesia e dell’antisepsi ha enormemente ampliato le potenzialità delle pratiche chirurgiche.



Dizionario Medico