CHINESIOLOGIA

La chinesiologia è una pratica di diagnosi e terapia, che valuta l'individuo come un sistema integrato, dove ogni sua parte è un sottositema integrato.

Questo sistema integrato in ogni caso esige che i singoli sottosistemi o parti partecipino al raggiungimento dell'equilibrio biochimico, biofisico e psicologico, allo scopo di giungere allo stato di armonia e di omeostasi.

Nel caso in cui non avvenga questa integrazione del sistema, ossia ogni singola parte rimanga un sottosistema autonomo, si avrà sicuramente un disequilibrio che potrà provocare un'alterazione di una o più parti del sistema o di tutto il sistema.

La chinesiologia come scienza nasce nel 1960 in seguito a delle ricerche muscolari del sommo professor George Goodheart, il quale aveva elaborato la teoria dell'equilibrio muscolare basando la sua ipotesi sulla considerazione che l'allineamento della colonna vertebrale era la conseguenza di uno spasmo muscolare o di una eccessiva tensione muscolare.

George Goodheart fondatore della chinesiologia basandosi poi anche su studi della medicina orientale giunse alla conclusione che taluni muscoli hanno collegamenti con gli organi interni del nostro organismo, partecipando assieme all'organo stesso attraverso un cosiddetto vaso linfatico o con un meridiano energetico.

Da quì il dottore definì che nella chinesiologia la debolezza o la sofferenza di un organo interno si rispecchia e traspare anche dallo stato stesso della salute muscolare di quei muscoli che concorrono alla vita di quell'organo.

La pratica della chinesiologia benchè non tratti un muscolo o un organo specifico, riguarda l'individduo nella sua totalità.

Possiamo affermare dunque che nella chinesiologoa i malesseri fisici di una persona possono essere individduati nei differenti sistemi : strutturale e neurologico, linfatico, vascolare, cerebro-spinale, nutrizionale, chimico, nel sistema dei meridiani.

Un sintomo deve essere inteso quale condizione diversa dalla norma, il sintomo deve essere il primo richiamo per prevenire lo sviluppo della malattia.

Dizionario Medico