CARBOSSITERAPIA

La carbossiterapia è un trattamento che consiste nell'utilizzo dell'anidride carbonica di tipo gassoso e medicale per terapie e trattamenti soprattutto di tipo estetico. L'anidride viene somministrata al paziente attraverso microiniezioni sottocutanee ed intradermiche e può essere definito a tutti gli effetti un farmaco naturale essendo un normale matabolita cellulare. Non presenta quindi grosse controindicazioni ed effetti collaterali, se non un leggero e temporaneo gonfiore e dolore sull'area del trattamento, e sensazione di pesantezza all'arto interessato.

I suoi effetti sul corpo sono una migliore ossigenazione dei tessuti ed un miglioramento generale del flusso sanguigno, provocando un'efficace vasodilatazione oltre che un effetto lipolitico (brucia i grassi). Le sue applicazioni possono essere in medicina estetica, in angiologia e per la cura di pazienti arteriopatici e per il trattamento di patologia reumatiche in ortopedia. La sostanza è iniettata nel paziente in concentrazioni variabili e con un numero di sedute che variano al seconda del tipo di pelle, della patologia da trattare e della profondità della zona da trattare.

Ha inoltre un importante effetto positivo nella cura della cellulite levigando e diminuendo le inestetiche adiposità localizzate.

Dizionario Medico