CALCOLO

I calcoli sono delle formazioni che possono interrompere il normale deflusso di liquidi negli organi nei quali si formano. La formazione di calcoli interrompe o rende difficoltoso il deflusso dei liquidi all'interno degli organi provocando danni, dolori ed infezioni.

La calcolosi più diffusa è senza dubbio quella renale, che è determinata dalla formazioni di sostanze (strutture di dimensioni variabili) poco sulubili nelle vie urinarie che ostruiscono il normale deflusso dell'urina: i calcoli più piccoli possono essere espulsi spontaneamente con la pipì, se molto grossi possono avere anche bisogno di essere estratti con un'operazione di tipo chirurgico.

La calcolosi è fortemente recidiva: la tendenza e ripresentarsi nei pazienti è molto alta, difatto circa il 70% di persone che ha avuto un calcolo avrà ancora episodi colici entro i 10 anni. Il dolore causato dalla calcolosi è molto intenso localizzato nella regione lombare che si manifesta improvvisamente. La terapia per la cura e la prevenzione dei calcoli, soprattutto nei soggetti che sono predispoti per fattori genetici, deve essere di tipo

  • dietetica, con cibi che non contengano le sostanze che consentono la formazione
  • farmacologica con farmaci che consentano l'espulsione e la distruzione dei calcoli: talvota sono dei diuretici
  • chirurgica nei casi più gravi

Dizionario Medico