BILANCIO ENERGETICO

Il bilancio energetico non è altro che il cosiddetto fabbisogno energetico quotidiano, il quale deve essere individduato singolarmente per individuo, ma questo dato per differenti motivi che sotto analizzeremo non è individduabile o comunque la sua individduazione risulta contestabile. I motivi di questa contestazione derivano dai seguenti fattori:

  • Il fabbisogno energetico metabolico per individduo non è individuabile poichè è dipeso da molteplici fattori i quali non possono essere misurati in maniera sufficentemente affidabile.
  • Il fabbisogno energetico, in caso di sforzi non è determinabile poichè ogni persona durante la propria giornata svolte attività differenti con sforzi differenti, nonchè ogni organismo ha una propria conomia variabile.

Gli stessi dati che ci vengono forniti sul contenuto energetico degli alimenti i quali noi abitualmente consumiamo non sono dati certi e anche in questo caso non applicabili all'individuo questo per i seguenti fattori:

  • Il contenuto energetico di interesse al metabolismo dell'individuo è scarsamente misurabile.
  • Poichè gli alimenti si compongono di differenti sostanze, che possono essere più o meno digerite, è assolutamente impensabile di poter determinare i valori per una corretta alimentazione.

Non è determinato neppure in base all'alimento o agli alimenti quanto di esso sia realmente metabolizzato e quanto ne finisca in feci, ossia quanta energia viene persa all'interno delle feci senza che essa sia metabolizzata.

La nostra regolazione energetica, è dipesa esclusivamente dalla percezione dell'appetito.

L'appetito lo possiamo definire come un'istinto primitivo previsto dal nostro organismo per la sua autoconservazione. Come tutti gli istinti può essere soggetto a controllo e subire delle variazioni in base allo stato psichico dell'individuo. Proprio in base a questo stato si definisce una malattia molto grave, quale l'anoressia che porta il soggetto ad una eccessvia perdita di peso che può condurre sino alla morte, caso opposto l'obesità che anchessa può portare alla morte per collasso del sistema cardiocircolatorio.




Bilancio energetico

Dizionario Medico