Tavolara è una piccola isola che si estende per circa 5 chilometri quadrati e fa parte della Sardegna nord-orientale, parte del Comune di Olbia nella regione della Gallura.

Affiora dal mare con pareti verticali come una montagna di calcare e granito che raggiungono i cinquecento metri di altezza. L'isola ha conservato il suo ecosistema intatto grazie alla sua conformazione fisica che non le consente di avere facili approdi e che quindi nei secoli l'hanno preservata dagli interventi antropici. Il settore orientale è zona militare e quindi inaccessibile. Al contrario nella striscia di terra bassa, chiamata Spalmatore di Terra, si trovano spiagge, un porticciolo, due ristoranti tipici e qualche casa. Insieme alle vicine isole Molara e Molarotto, su cui vivono 150 esemplari di mufloni, oggi è un parco marino.

Tavolara
La spiaggia e la baia di Spalmatore, mare cristallino e sabbia finissima

I suoi bordi granitici sono percorsi da grotte e nicchie. Sulla striscia sabbiosa Spalmatore di Terra crescono gigli di mare mentre la roccia è ricoperta da cespugli di ginepro, elicriso, rosmarino e lentisco. Ma sull'isola di Tavolara ci sono anche da bellissimi esemplari di flora come l'Erodium coricum, una varietà di geranio, e l'Asperula deficiens, rarissima, che qui ha trovato l'habitat ideale.

D'estate Tavolara si raggiunge facilmente da Olbia. Le acque della riserva, caratterizzate dal blu dei paesaggi sottomarini, possono essere esplorate con immersioni guidate in vari luoghi che regalano emozioni uniche da portare con se anche dopo essere ritornati a casa.

Baia di Spalmatore
Gli hotel benessere e gli alberghi dove dormire, soggiornare e mangiare bene a Tavolara