Le Marche sono caratterizzate da città e piccoli borghi che hanno mantenuto nel corso dei secoli l'aspetto originario. Ognuno di loro racchiude una storia millenaria, spesso ospitano chiese e musei di grande importanza.

Molti di essi fanno parte del club I borghi più belli d'Italia che raccoglie piccoli centri italiani di spiccato interesse artistico e storico, nato nel marzo 2001, su impulso dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), con l'intento di contribuire a salvaguardare, conservare e rivitalizzare piccoli nuclei, comuni ma a volte anche singole frazioni, che, trovandosi al di fuori dei principali circuiti turistici, rischiano, nonostante il grande valore, di essere dimenticati con conseguente degrado e spopolamento. Diverse sono le carateristiche che bisogna necessariamente avere per poter entrare a farne parte: integrità del tessuto urbano, armonia architettonica, vivibilità del borgo, qualità artistico-storica del patrimonio edilizio pubblico e privato, servizi al cittadino.

Montalto: borgo medievale
I borghi medievali marchigiani più belli d'Italia

Nelle Marche i borghi che fannno parte del club I borghi più belli d'Italia sono 18: Cingoli, Corinaldo, Esanatoglia, Gradara, Grottammare, Matelica, Montecassiano, Montecosaro, Montefabbri, Montefiore dell'Aso, Montelupone, Moresco, Offagna, Offida, San Ginesio, Sarnano, Treia e Visso.

Sono dei bellissimi borghi che risalgono al nostro passato, alcuni dei quali anche al medioeveo e si sono conservati perfettamente fino ai giorni nostri.

Spello: borgo medievale
Gli hotel benessere e gli alberghi dove dormire, soggiornare e mangiare bene nei borghi marchigiani