BAGNO TURCO

Il Bagno Turco, non possiamo limitarcia definirlo come un comune bagno di vapore, poichè esso associa maggiori effetti benefici, inoltre esso può essere come nella cultura orientale un momento di ritrovo comune nel quale poter socializzare. Non dobbiamo però dimenticare con questo che il bagno turco nasce come un piacevole momento di relax, che solitamente integra un percorso pre-post massaggi.

Il Bagno turco è una tradizione che oggigiorno è praticata in quasi tutti i centro benessere proprio per preparare o terminare un massaggio. Infatti l'effetto del bagno turco nella fase di preparazione di un massaggio determina un effetto emoliente e un rilassamento della pelle che è necessario al fine di una buona riuscita del massaggio.

Il Bagno Turco viene realizzato all'interno di una stanza dove il tasso di umidità relativa raggiunge il 100%. Questo permette di generare un fenomeno di nebbia stratificata, che ha la caretteristica di avere differenti temperature che vanno dai 20/25°C al livello del pavimento fino a 40/50°C all'altezza della testa.

L'effetto principale del bagno turco è la sudorazione che è molto meno intensa rispetto ad un ambiente caldo e secco come la sauna. Essendo però il tempo di durata del bagno turco superiore a quello della sauna si è costatato che la sudorazione complessiva risulta superiore.

Il bagno turco è impiegato principalmente per::

- favorire la purificazione della pelle
- migliorare la condizione delle vie respiratorie
- tonifica il corpo e riduce lo stress

Il Bagno Turco non ha una durata precisa ma si basa sulla resistenza fisica della persona, genericamente il bagno termina quando la persona sente pulsare le tempie. Al termine del bagno turco si effettua una rapida doccia fredda, qualora la persona se lo senta può ripetere il bagno turco.

Il bagno turco è vivamente sconsigliato a tutti coloro che soffrono di disturbi cardiaci o cardiovascolari in generale.

Bagno Turco

Dizionario Medico