Le settimane di riposo, a volte solo una o addirittura pochi giorni nel weekend, sono davvero poche ed appena eravamo entrati nell'ottica di godere appieno del sole e del mare del nostro luogo di villeggiatura, ecco che è già tempo di prendere la macchina, il treno, la nave o l'aereo e tornare verso casa.

Il rapido cambiamento di abitudini ed il ripresentarsi di problemi, tensioni e pensieri che eravamo riusciti temporaneamente ad accantonare, si ripresentano già durante il viaggio di rientro, portando ad un disturbo nei delicati equilibri dell'organismo.

Il corpo necessita infatti di qualche tempo per abituarsi a riprendere le vecchie condizioni di vita, ed proprio per questo che ci si sente distratti, poco concentrati e condizionati da quelle che possono essere considerate le manifestazioni del cosiddetto stress da rientro: raffreddore, mal di gola, senso di stordimento, dolori muscolari, attacchi d'ansia e sensazione generale di malessere.

I consigli su come affrontare, superare e vincere senza difficolt e preoccupazioni il rientro dalle vacanze sono molteplici

  • ricordasi che la sensazione di malessere è temporaneo, di conseguenza in molti casi basta portare pazienza qualche giorno e sparirà da sola
  • parola d'ordine è gradualità: quindi preparare il corpo e la mente al rientro e non riprendere la vita abituale in modo brusco e solo poche ore dopo la fine della vacanza, ma prendersi (quando è possibile) qualche giorno di riposo nella città di residenza per riprendere in maniera graduale i ritmi della vita cittadina, facendo una sorta di decompressione
  • non farsi prendere dal panico dalla mole di lavoro che, probabilmente, si è accumulato durante le nostre settimane di assenza. Iniziare nei primi giorni dagli obiettivi pi piccoli ed essenziali, lasciando ad un secondo momento i progetti di lavoro più ambiziosi e complessi. In questo modo anche le gratificazioni arriveranno più facilmente e ci aiuteranno a riprendere il normale ritmo lavorativo e di studio
  • curare l'alimentazione, dimenticando gli eccessi della stagione estiva e delle vacanze, anche in questo caso con gradualità: concedendosi di tanto in tanto qualche sfizio, senza esagerare, per riabituare il corpo ai normali pasti consumati con regolarit; evitare troppi cibi grassi e pesanti, ricordandosi inoltre dell'importanza fondamentale di una colazione abbondante e nutriente per far partire il cervello ed il corpo appena svegli
  • fare un pò di movimento e di sport, specie nelle ore mattutine, è un buon antidoto allo stress ed al cattivo umore, regalando uno stato di benessere a chi soffre di disturbi quali ipertensione, insonnia e altri
  • l'abbigliamento gioca un fattore importante: passare dai vestiti casual portati in ferie alla rigida uniforme giacca-cravatta dell'ufficio imposta nel lavoro può causare malessere; prolungando l'abbigliamento informale di qualche giorno (senza esagerare!!) si avrà una ripresa più graduale delle attività normali
  • ricordarsi che esistono anche i weekend che possono regalarci mini vacanze anche solo di una notte, magari accompagnata da una cena con la nostra compagna o compagno: non si deve per forza aspettare altri 11 mesi per sentirsi di nuovo spensierati e leggeri, anche solo per qualche ora
  • noci come memico dello stress: nove noci al giorno, con un occhio di riguardo per la bilancia (questi frutti sono ricchi di calorie), potrebbero rappresentare un ideale e naturale trattamento antistress. Lo fa pensare una ricerca appena apparsa, secondo cui mangiare 9 noci al giorno diminuisce sia la pressione arteriosa in generale che l'incremento legato a stress.
stress rientro da studio
stress rientro da lavoro
stress rientro da lavoro

Hotel e alberghi in cui alloggiare